Giovedì 8 e Domenica 18, nell’ambito del progetto “Sacile Punto Musica”, l’Associazione propone due Gite Associative:



Venerdì 9 - Visita agli organi più significativi nelle chiese della Provincia


“I partecipanti saranno preferibilmente tutti “attivi” ossia ad ognuno verrà richiesto di suonare almeno un brano musicale a scelta dal proprio corso di studio. Le esecuzioni non saranno oggetto di esame, ma occasione di commento e confronto sull’impostazione tecnica e stilistica, in funzione delle caratteristiche degli strumenti.
I brani da eseguire possono essere buona parte di quelli affrontati nei primi 5 anni del corso di studio di pianoforte, con esclusione del periodo romantico e con particolare riferimento ai brani cembalistici. Sarà particolarmente apprezzato chi avrà modo di presentare brani con l’uso della pedaliera.

Sarà necessaria la presenza di 1 automobile con guidatore ogni 4-5 persone, per gli spostamenti. Il coordinatore mette a disposizione il proprio mezzo, ma sarà di fondamentale importanza la presenza di alcuni genitori o insegnanti a inizio giornata che si prestino a fungere da accompagnatori.

La partecipazione è libera e non richiede iscrizione. I tempi a disposizione e le caratteristiche dei luoghi da visitare impongono di limitare il numero massimo di partecipanti a 15 persone, inclusi gli insegnanti. Nel caso di un’abbondanza di partecipanti, sarà comunque dato spazio a tutti e non ci saranno esclusioni ma turni.

Non è prevista una quota di partecipazione, ma sarà meglio prevedere un piccolo compenso volontario per l’utilizzo delle chiese (da devolvere ai parroci).

Il pranzo sarà gestito autonomamente dai partecipanti e dagli accompagnatori, con pranzo al sacco o fermata nel locale indicato in programma.”

programma giornata (.pdf)

Referente:

prof. Federico Furlanetto

federicofurlanetto@gmail.com


Domenica 18 - “Teatro alla Scala”, Milano



Dopo l’entusiasmante visita al Teatro alla Fenice di Venezia, continua con la visita del Teatro La Scala di Milano (18 settembre 2011) il programma dell’Orchestra di Flauti Les Jeunes Flutes, alla scoperta dei grandi teatri della tradizione musicale italiana.

 

Inaugurato nel 1776 con l’opera L’Europa Riconosciuta , il Teatro alla Scala nel corso dell’Ottocento diventa il teatro di elezione del melodramma italiano e uno dei luoghi simbolo del Risorgimento Italiano. Gioacchino Rossini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi hanno legato il loro nome al teatro facendo crescere nel tempo il suo primato artistico con esso l’eccellenza musicale e culturale dell’ Italia.

 

Il Museo della Scala raccoglie la memoria di questa storia gloriosa (partiture, strumenti musicali, dipinti dei tanti artisti che hanno reso celebre il teatro, scenografia, locandine….) oltre ad essere il luogo dove nelle pause delle opere e dei balletti gli spettatori si incontravano.

 

La visita è aperta a tutti ragazzi ed adulti; per ciascuno è stato messo appunto un programma di visita specifico.

 

Per ragioni di sicurezza la sala grande del teatro è visibile solo da alcuni palchetti accessibili dal Museo.

Per questo, insieme ai responsabili del Teatro abbiamo pensato di dare alla visita un carattere aperto e dinamico, inserendo per i ragazzi  un laboratorio didattico, curato dall’Associazione Opera

 

Lo scopo della visita e del progetto in generale è quello di creare momenti di socialità e di condivisione intergenerazionale all’insegna della musica, dell’arte e della storia. Tuffarsi nella storia e nel mondo della musica è un modo per uscire dalla solitudine ( necessaria ) dello studio musicale individuale, per entrare in contatto diretto  con i luoghi, i protagonisti, le tante professioni musicali, per scoprire come nella musica si incontrino e si confrontino saperi e culture diversi tra loro e per capire come la musica sia una componente fondamentale e caratterizzante del nostro passato, nel nostro presente e del nostro futuro (ep).


più info

Per le iscrizioni scrivete a:

segreteria Ruffo

musicaruffo@gmail.com

 
Gite Associative